Interventi

Il lifting chirurgico del volto è un intervento che in realtà comprende lifting di aree diverse (frontale), (oppure cervico-facciale per guance e collo), (oppure temporale per zigomi e zampe di gallina) (oppure il nuovo lifting "verticale" chiamato R.A.R.E.) (come pure il MACS lift), cioè lifting di aree diverse che è possibile eseguire singolarmente in modo da trattare aree diverse in maniera separata, cioè al bisogno (“a la carte”).

Oppure il lifting può essere "globale" ed intervenire sull'intero volto, ed essere quindi un intervento con un "peso biologico" importante per il paziente.

Qualunque "vero" intervento di lifting comprende sempre il lifting sia della cute che dello strato muscolo-tendineo che sta sotto la pelle. (vedi oltre, l'esempio della "coperta"). E' fondamentale per risolvere in maniera definitiva il "crollo" della cute del volto, dovuto sia all'età che alla eccessiva esposizione al sole, ma senza alterare la normale attività della muscolatura mimica che da espressione al volto.


Il risultato permette di ridatare indietro nel tempo l'orologio dell'età del volto. Esistono anche dei lifting parziali (mini lifting) e lifting con mezzi di sospensione (Endotine) che possono essere eseguiti in una Day Surgery attrezzata, con dimissione in giornata: essi agiscono sempre sia sulla pelle che sullo strato muscolo-tendineo sottocutaneo, e perciò hanno un valido sostegno che durerà nel tempo.  Questi mini lifting e l'Endotine agiscono molto bene sul viso e sul collo, ma sono sempre e comunque dei "lifting" che hanno richiesto un vero scollamento !  (vedi oltre, per l'esempio della "coperta"). Il loro vantaggio è quello di interessare aree limitate del viso, e di poter essere combinati tra loro (senza dover fare un unico "grande" lifting cervico-facciale). Infatti, se uniti ad un lifting temporale, permettono di ottenere sul viso dei risultati sorprendenti con una chirurgia che diventa una "scultura" del volto e che tutto sommato è "ambulatoriale" e cioè con un precoce ritormo al sociale dei pazienti.

Lifting Verticale e Collo PRIMA Lifting Verticale e Collo DOPO 

D'altra parte, se il ringiovanimento del viso è sempre più richiesto ormai non solo dalle donne ma anche dagli uomini, ed i trattamenti non chirurgici (filler, peelings, iniezioni di aminoacidi e vitamine, laser) ottengono buonissimi risultati migliorando la qualità della pelle, non si può tuttavia attribuire a questi trattamenti non chirurgici un'azione contro il rilassamento della pelle, un'azione cioè che risollevi i tessuti facciali che col tempo tendono a rilassarsi.

Invece, la associazione con il Botox è addirittura consigliata in associazione, per esempio, ad un lifting delle guance o del collo, perchè il trattamento con Botox può addirittura sostituire il lifting frontale.

 

(Excursus) Si parla spesso di "scollamento cutaneo" quando si parla di lifting.

 Lo scollamento cutaneo può essere grande (esteso) o piccolo (limitato). Facciamo un esempio. Pensiamo di essere distesi nel nostro letto e di avere il torace scoperto perchè la coperta è discesa verso i piedi.  Pensiamo adesso di voler tirare la coperta "dai piedi in su verso il nostro torace":  dovremo sollevarla ampiamente per poterla tirare verso di noi...Se invece la solleviamo poco, potremo "tirarla in su" molto poco....La stessa cosa accade nei lifting.

 

Durata intervento da 3 ore (fino a 5 ore)
Numero Interventi 1
Durata Permanenza in clinica 48 ore oppure 8 ore se in regime ambulatoriale
Totale Medicazioni 3 (1 alla settimana)
Trattamenti Dopo l'intervento 8 - 10 massaggi linfodrenanti
Ritorno al Sociale 21 giorni oppure 7 se in regime ambulatoriale
Esposizione al Sole dopo 40 giorni

LIFTING del viso: ne esistono diversi tipi (cervicofacciale), (facciale, come lo  S-Lift o come il  MACS-Lift), (temporale), (R.A.R.E.). (Endotine).

LIFTING delle guance

(E' invece andato in disuso il Lifting frontale bicoronale sostituito in alcuni casi dal Lifting frontale endoscopico) (Inoltre, attualmente, si ricorre all’uso del Botox in alternativa al lifting frontalebicoronale od endoscopico).

Introduzione.
Nota 1):
il termine SMAS è riferito al Sistema Muscolo Aponevrotico Superficiale che è una struttura che ingloba le fasce ed i muscoli mimici e una parte del grasso sottocutaneo.
Nota 2): il termine “lifting” (sollevamento) è applicato a molti distretti corporei. Per definire il lifting del viso si usa un’estensione aggettivale (“cervicofacciale”, “frontale”, “temporale”) per indicare l’area che si intende modificare oppure l’anglicismo “FaceLift” oppure anche il termine “Ritidectomia” che deriva dal latino e significa “togliere le rughe”. Parlando solo in generale del FaceLift, va precisato che ne esistono di diversi tipi (solo “cutanei” poco usati, oppure “cutanei + SMAS” che praticamente rappresentano la tecnica tipica, ed infine la tecnica di Hamra che interessa anche il piano muscolare sito ancora più profondamente). Esiste anche la nuova tecnica R.A.R.E. che rappresenta il cosiddetto Lifting "Verticale".

 Tratteremo l’argomento in generale, ed useremo il termine generico di "Face Lift".

 La personalizzazione si avrà solo col colloquio diretto con il Chirurgo. Può essere associato un trattamento con Botox e/o altre procedure, vedi oltre.

Bisogna parlare al proprio Chirurgo e fargli anche le domande che si è avuto il tempo di formulare a casa, di trascrivere su un foglietto, per esporle poi al momento della visita.

Selezione dei candidati.
Un FaceLift può fare molto di più che migliorare l’apparenza della pelle del viso: può migliorare la propria autostima.
Come per la Rinoplastica e la Mastoplastica additiva che sono essi pure due interventi chirurgici che “non si possono nascondere”, anche per il FaceLift valgono le stesse considerazioni.
L’intervento chirurgico non serve per superare una depressione, per riconquistare un partner o per fare carriera; serve esclusivamente per riacquistare il piacere di se stessi, cioè la propria autostima. E’ importante la valutazione psicologica. E’ importante il colloquio tra paziente e Chirurgo.

I migliori candidati per il FaceLift sono persone di entrambi i sessi, sane (anche e soprattutto psicologicamente) con un ben definito e “stabilizzato” desiderio di migliorare l’aspetto del proprio viso. Questo deve essere ben “recepito” da parte del paziente (che deve esserne consapevole) e da parte del chirurgo (che se ne deve accorgere).

Un aspetto importante della questione psicologica è quell’esame rappresentato dal confronto con gli altri, con le persone “vicine”.
Può infatti accadere che un intervento di FaceLift perfettamente riuscito con straordinario risultato di ringiovanimento del viso, venga successivamente accompagnato da lamentele dello stesso paziente perché un amico od una amica (che pure vorrebbero sottoporsi allo stesso intervento, ma per indecisione personale o per ristrettezze economiche non possono permetterselo) inducano nel paziente (ecco l’importanza della valutazione psicologica) l’idea che forse “stava meglio prima”. Come la Rinoplastica e la Mastoplastica additiva (che sono essi pure due interventi chirurgici che “non si possono nascondere”) anche il FaceLift è paragonabile all’acquisto di una automobile fuoriserie che si è obbligati a portare in giro ed a non lasciare in autorimessa: bisogna saper accettare le critiche degli invidiosi come i complimenti degli amici.
Sono comunque possibili anche interventi di FaceLift “meno importanti”(si parla di “miniLifting”), se si vuole dare solo una “rinfrescata” al proprio aspetto, senza stravolgerlo del tutto.

Un altro problema è rappresentato da una paziente (di solito di sesso femminile) che, adoratrice del sole, ha un corpo diffusamente invecchiato per photoaging.
A meno che non sia specificamente richiesto e sottoscritto dalla paziente, non è pensabile eseguire un FaceLift (e far ringiovanire il viso di dieci anni), ma lasciare il décolleté come spia della situazione precedente.

Osservazioni generali per il FaceLift.
Attenzione 1)
Un Face Lift fa ringiovanire il viso di (circa) 10 anni, cioè rimette indietro la sveglia del tempo di (circa) dieci anni. Ma il tempo ricomincia a trascorrere e l’invecchiamento cutaneo riprende. La durata dell’intervento è di (circa) altrettanti dieci anni. L’età giusta per sottoporsi all’intervento è perciò di cinquanta anni, ma può essere più precoce (quaranta anni) se l’invecchiamento cutaneo è stato maggiore come nelle adoratrici del sole (ed in questo caso, a quarant’anni, si vedrà meno la differenza fra viso “liftato” e décolleté non trattato: inoltre, a quarant’anni, sarà possibile sottoporre il décolleté a peelings come non sarebbe possibile a settanta anni!).

Attenzione 2)
Un FaceLift è considerato un intervento di “Chirurgia Maggiore”. Come in ogni intervento di una certa entità, ci saranno incisioni chirurgiche e punti di sutura, ci saranno edema ematomi e lividi per quindici giorni (vedi oltre nel “Dopo l’intervento. Convalescenza”).
Contrariamente a quanto si crede in genere (e diversamente da alcune storie raccontate da giornali e televisione), sottoporsi ad un FaceLift non è così semplice come andare dal parrucchiere o dal visagista. Inoltre, contrariamente a quanto citano alcune fonti NON mediche, non è possibile rimuovere tutte le rughe e tutte le pieghe del viso, qualunque sia la tecnica impiegata.
I pazienti devono accettare il giudizio ed il consiglio del Chirurgo Estetico a cui si rivolgono. Il Chirurgo interverrà sulla pelle che può essere rimossa in maniera “sicura” ed “idonea” dal Vostro viso. Il FaceLift può migliorare la pelle “piena di rughe”, ma il tipo di pelle e l’età del paziente sono importanti fattori per il buon risultato. (Potranno essere associate altre procedure: blefaroplastica e chirurgia del contorno oculare; lifting cervicofacciale più lifting temporale; impianti (protesi o fillers) facciali; Botox; peelings chimici; laser resurfacing; ingrossamento delle labbra; modifiche del mento; chirurgia del naso; liposuzione del doppio mento, affinamento delle guance troppo paffute rimuovendo la Bolla di Bichat, ecc.).

Limiti di età.
Poiché nessuno invecchia alla stessa velocità e poiché l’invecchiamento cutaneo dipende maggiormente da quanto ci curiamo della nostra pelle (fotoesposizione=photoaging), il momento giusto per avere una consulenza chirurgica per un FaceLift è quando non ci piace più quello che ci dice lo specchio: può accadere a 30 anni o ad 80 anni !

E’ importante che tutti i pazienti che si vogliono sottoporre ad un FaceLift, abbiano aspettative realistiche. I Pazienti di solito chiedono “quanto durerà ?”. Questo è impossibile da stabilire, poiché molti sono i fattori interessati (quantità di pelle rimossa, età e condizioni del/della paziente, tipo di pelle, condizioni della pelle e cioè la sua “trama” o consistenza, presenza di buona o cattiva vascolarizzazione della cute per l’abitudine al fumo, quantità di danno solare da fotoesposizione, capacità di guarigione della cute di quel paziente). L’intervento non ferma il processo di invecchiamento, ma “re-setta” l’orologio che segna l’età della cute del volto.
Poi l’invecchiamento ricomincia ma, come dire, da un’età più giovane.

Rischi.
Per i/le pazienti.
Durante la consultazione medica bisogna parlare al proprio Chirurgo e fargli anche le domande che si è avuto il tempo di formulare a casa, di trascrivere su un foglietto, per esporle poi al momento della visita. Ci sono rischi in ogni procedura chirurgica.
- Questo intervento può dare origine ad alcune CICATRICI, che il Chirurgo Estetico cercherà di far guarire nel modo più “invisibile” (quanto possibile), attuando durante la stessa sutura alcuni accorgimenti che ha maturato con l’esperienza e l’allenamento chirurgico.
- Potranno esserci EMATOMI (che il Vostro Chirurgo rimuoverà): è perciò importante un controllo attento nei giorni che seguono l’intervento.
- Potranno formarsi CROSTE e potrete avvertire un OTTUNDIMENTO (attenuazione) della SENSIBILITA’ CUTANEA: passeranno in alcuni giorni o settimane.
- Un Chirurgo preparato conosce le aree di pericolo, cioè le aree ove la vicinanza di nervi (e vasi) importanti può creare pericolo: tuttavia il decorso di queste strutture anatomiche nobili NON è una costante e NON è uguale per tutti gli individui. Possono perciò aversi DANNI NERVOSI. La tecnica chirurgica attuale, confermata da innumerevoli esercizi chirurgici, aiuta a rendere il FaceLift una procedura più sicura.

Durata. 
Cinque ore, e fino a sette ore.

Anestesia.
A seconda dei casi, Anestesia Generale od in alternativa l’Anestesia Locale con Sedazione.

Indicazioni.
Consiste nella correzione e nel miglioramento del viso e del collo, con notevole riduzione delle rughe e del rilasciamento di pelle e muscoli. (Le rughe, che fanno parte della nostra mimica facciale, non scompaiono “del tutto”! vedi sopra).

Intervento.
Il Chirurgo consiglierà l’astensione dal fumo per almeno un mese prima e un mese dopo l’intervento (è importantissimo) e darà indicazione sui medicamenti da evitare (aspirina e simili, in entrambi i sessi, per due settimane prima e due settimane dopo l’intervento) (e pillola contraccettiva, nelle donne, dal mese precedente l’intervento e per tutto il mese successivo).
Il giorno dell'intervento, prima di arrivare alla Clinica, il/la paziente dovrà avere fatto, la sera prima, uno shampoo con un sapone chirurgico (Betadine®). Lo stesso verrà fatto al mattino dell’intervento. L’intervento può riguardare il ringiovanimento completo del viso (lifting totale) oppure interessare una sola zona (lifting parziale) per esempio la fronte, gli occhi, gli zigomi od il collo.

Tipi di intervento.
- FaceLift (tutto il volto dagli zigomi al collo), è detto anche “Lifting Cervico-Facciale” (agisce sui due/terzi inferiori del volto, e sul collo).
- Lifting temporale; - Lifting verticale (detto R.A.R.E.) che è una evoluzione del lifting temporale, e che serve a sollevare gli zigomi e la coda del sopracciglio. (Agisce pertanto sulla parte laterale del terzo superiore del volto).
- Lifting facciale (S-lift) (MACS-lift) (Endotine): sono i cosiddetti "mini lifting". Attenzione:sono pur sempre degli interventi di Chirurgia Plastica Estetica, non di dermatologia!! 
- Lifting delle guance.
- Lifting frontale tradizionale (bicoronale), oggi sostituito dal lifting frontale endoscopico. (Oggi si preferisce addirittura l’uso del Botox in alternativa al lifting frontale endoscopico).

Le procedure più attuate sono, attualmente, il FaceLift (Cervico-Facciale) associato nella stessa seduta operatoria (se il caso lo richiede) al Lifting Temporale (tecnica di Bordeaux) o al R.A.R.E. Una combinazione molto razionale e poco traumatica per il paziente, specie nel postoperatorio, con possibilità di eseguire gli interventi in regime di day-surgery, è data dal Lifting Temporale che viene utilmente associato al Lifting Facciale (MACS-lift, S-Lift, Endotine) ed al Botox per la zona frontale. Il Lifting delle guance è utilmente associato alla blefaroplastica inferiore o ad altri interventi di chirurgia del contorno oculare. La blefaroplastica può comunque essere associata anche al Lifting Cervico-Facciale oppure al R.A.R.E.

 (Il Botox è preferibile usarlo, data la sua specifica azione, dopo quindici giorni od un mese dall’intervento chirurgico vero e proprio: ciò per aver potuto chiaramente accertare, dopo l’intervento, la ripresa della funzione di conduzione nervosa dei nervi del viso).

Tecnica operatoria.
L’intervento dura da cinque a sette ore. (Solo il Mini Lifting può durare due-tre ore)
La operazione consiste in un “doppio intervento”.
In un primo tempo si solleva la cute e lo SMAS (vedi “nota 1” in “Introduzione”), e si riposiziona lo SMAS dopo averlo plicato, od averne tagliato l'eccedenza, ed averlo stirato più in alto, ancorandolo quindi con una sutura, così da stirare anche i muscoli della faccia; successivamente si taglia la cute divenuta in eccesso e si fa la sutura finale.

E’ un intervento complesso per la nobiltà delle strutture vascolari e nervose del viso che bisogna “accarezzare” passando loro vicinissimi con gli strumenti chirurgici.
Questa tecnica “standard” provvede un risultato estetico più soddisfacente e duraturo che non con il semplice miniLifting “solo cutaneo” ove la forte trazione della sola pelle produce un aspetto “tirato” e artificiale.
Si esegue una Lipoaspirazione ove ci sono depositi di grasso. Si possono associare altri interventi (vedi sopra “Attenzione 2” in “Osservazioni generali per il FaceLift”).

Come si esegue?
In anestesia generale (od in anestesia locale con sedazione profonda) si incide il cuoio capelluto ai lati della fronte e si continua davanti all’orecchio, si risale dietro il padiglione auricolare fino all’attaccatura dei capelli. Si scollano la cute e le fasce muscolari dello SMAS fino al collo, e si sollevano poi verso la parte superiore del viso, ancorandoli con punti di sutura nella posizione corretta.

Nel caso del R.A.R.E., invece, le incisioni di circa 2m (una a destra ed una a sinistra) saranno nel cuoio capelluto, sopra l'orecchio.

Dopo l’intervento. Convalescenza.
Anche se il FaceLift è spesso fatto in regime di “chirurgia di un giorno” (cioè in una Day Surgery Clinic, con dimissione in serata), sarà il Chirurgo con l’anestesista a decidere (sulla base dell’importanza dell’intervento sostenuto) se trattenere la paziente in osservazione in Clinica per uno o due giorni.
Il Chirurgo prescriverà medicazioni antidolorifiche ed antiinfiammatorie per cinque – sei giorni, e dieta semiliquida per tre (fino a dieci) giorni).
I punti di sutura sono rimossi in tempi successivi. I primi punti di sutura vengono rimossi dopo 7 – 10 giorni, e gli ultimi dopo 15 giorni. La ripresa dell’attività fisica (masticatoria, mimica e di “movimento esagerato”) si avrà dopo 15 giorni.
La paziente dovrà comunque evitare un’attività fisica “marcata” dell’intero corpo (evitando com’è logico di sollevare pesi, ma anche di stirare troppo di lato il viso) per alcune settimane e fino a due mesi, in modo da garantire la “guarigione” della sutura di montaggio del tessuto sottocutaneo (“SMAS”). Per circa due mesi la paziente dovrà comunque usarsi dei “riguardi”.
Il Vostro Chirurgo Vi chiederà di sottoporVi ad un certo numero di controlli periodici; (potrà essere rifiutato l’intervento a pazienti che non possono garantire quanto detto).
Nel post-operatorio, non accettate consigli o suggerimenti da chi (anche medico) non è familiare con questa procedura chirurgica: chiamate il Vostro Chirurgo.

Per favorire la guarigione è lo stesso Chirurgo che, al termine dell’intervento, posiziona una specifica medicazione (un bendaggio sarà imperativo per 24 ore). Al/alla paziente sarà poi consigliata una appropriata compressione con guaine specifiche per il viso, da portare giorno e notte per alcuni giorni dopo l’intervento (per quattro – sette giorni), e poi solo di notte per altri 10 –15 giorni.
- Nella prima settimana è necessario evitare le docce e lavarsi tenendo bene asciutte le ferite.
- Non esporsi al sole prima che siano trascorsi 40 giorni (usare sempre la protezione solare totale).
- Evitare anche il make up per 10 – 15 giorni ed evitare ogni trucco pesante per circa un mese.
- Non si può fare “la tinta” ai capelli per un mese (o finché il Chirurgo non Vi darà il permesso); non si può fare “la permanente” per 15 giorni (o finché il Chirurgo non Vi darà il permesso).
- Non permettete a nessuno di “tirare” i vostri capelli e, quando fate lo shampoo, usate l’asciugacapelli a temperatura media.
- Non mettete orecchini finché la sensibilità non sarà ritornata ai Vostri lobi.

Le cicatrici nell’arco di qualche mese diventano poco visibili. Sempre in agguato ed imprevedibile è la possibile risposta cicatriziale “esuberante”, che può portare alla formazione di cheloidi.

Il Chirurgo informerà la paziente sui tempi di ripresa della normale attività lavorativa. Si rammenta che il FaceLift è un intervento di Chirurgia Maggiore.

Si rammenta che il processo di guarigione delle ferite è un processo graduale e che possono volerci diverse settimane prima che la paziente si senta “nuova”.
I risultati si vedono dopo quindici giorni – un mese, e durano circa dieci anni. Si rammenta che la “durata, cioè la tenuta” dell’intervento è imprevedibile e non quantificabile in modo assoluto.

Avvertenze.
Possono formarsi ematomi: chiamate il Vostro Chirurgo immediatamente al primo segno di arrossamento o di orticaria (prurito ed arrossamento) o di emissione di “sierosità” dalle incisioni suturate.
Nei pazienti che fumano, la pelle può andare incontro a necrosi (perdita totale di vitalità): la astensione dal fumo è un determinante fondamentale per il buon esito dell’intervento. Vedi anche sopra in “Attenzione, osservazioni generali per il FaceLift”.
Il Lifting “muscolare” ha una convalescenza più lunga ed è più “fastidioso”, ma offre risultati di gran lunga superiori al semplice Lifting cutaneo (ps. il Lifting cutaneo “puro e semplice” ormai non è più fatto da nessun Chirurgo, a meno che non venga richiesto espressamente per difetti limitati).

Diversi dal lifting "puramente cutaneo" sono invece i cosiddetti "mini-lifting", perchè nei mini-lifting (MACS-lift, Endotine, S-lift) si esercita comunque un'azione anche sul sistema muscolo fasciale (lo "SMAS") sottocutaneo.

__________

Non crediamo molto invece nei lifting eseguiti con FILI  (hanno nomi diversi, generalmente sono detti "barb-wire"), proposti come eseguibili "nella pausa pranzo". Questi "mini-lifting" sono veri e propri MINI-LIFTING e danno risultati limitati. Inoltre i fili di sospensione (barb-wire) NON sono analoghi agli altri mezzi di sospensione (del sistema Endotine) .

Infatti, ciò che conta per ottenere il risultato del lifting è l'entità dello scollamento cutaneo e muscolofasciale (vedi l'esempio della "coperta") eventualmente sostenuto temporaneamente da un MEZZO di sospensione come l'Endotine (i metodi di sospensione tipo "Endotine" sono: il "ribbon", il "trans-bleph", il "forehead", il "midface ST", ed il "midface B"), non certo la semplice e molto ridotta capacità di trazione data da un filo barb-wire che va da sottocute a sottocute e non è fissato a niente di solido (sarebbe in pratica come pretendere di suturare un budino). Inoltre, nessun intervento come il lifting facciale richiede buona conoscenza dell'anatomia (diffidate quindi dei chirurghi estetici senza Specializzazione in Chirurgia Plastica), e nessun intervento come il lifting facciale è a rischio di contaminazione con lo MRSA (stafilococco aureo meticillino-resistente) e perciò diffidate di chi propone interventi con troppa faciloneria.

Tuttavia anche la Chirurgia Estetica è figlia del suo tempo, e sono comparse (o, meglio, ri-comparse) tecniche di "mini-lifting" vero e proprio chiamate  "Soft-Lifting" o "Mini-Lifting" o "Lifting della pausa pranzo", soprattutto perchè i pazienti e le pazienti richiedono piccoli "aggiustamenti" che non stravolgano i loro lineamenti e, non ultimo, chiedono interventi che siano meno costosi.  Attenzione, però. Queste tecniche sono anch'esse veri interventi chirurgici,  seppure richiedano uno scollamento cutaneo minore,  e vanno paticate da un chirurgo qualificato che sarà in grado di fare una sicura previsione del risultato....perciò non chiedano i pazienti dei risultati "immaginifici" con una semplice piccolissima incisione: esistono delle regole anche nei lifting.... (Per esempio: pensiamo di essere distesi nel nostro letto e di avere il torace scoperto perchè la coperta è discesa verso i piedi.  Pensiamo adesso di voler tirare la coperta "dai piedi in su verso il nostro torace":  dovremo sollevarla ampiamente per poterla tirare verso di noi...Se invece la solleviamo poco, potremo "tirarla in su" molto poco....La stessa cosa accade nei lifting.).

Il bravo chirurgo deve essere in grado di fornire diverse opzioni ai propri pazienti. Deve spiegare l' "efficacia" cioè l'effettivo risultato ottenibile con ogni tecnica ed informare sulla "durata" nel tempo dell'effetto lifting ottenibile con ogni specifica tecnica, spiegando sempre quello che il chirurgo ritiene il "meglio" per quel paziente, garantendogli sempre la sicurezza e la salute. Ma sarà il paziente o la paziente a decidere poi cosa fare, cosa scegliere.

Attualmente, come abbiamo detto, si praticano anche dei veri e propri "mini-lifting" (o "lifting della pausa pranzo") con dei fili di trazione (detti "barb-wire") che vengono introdotti con un'agocannula che fa da tunnel per favorire l'introduzione del barb-wire, ed essere poi sfilata per lasciare in situ il barb-wire. Orbene, alcuni di essi sono validi, soprattutto se usano fili di sospensione (i "barb-wires") che siano riassorbibili...ma va sempre ricordato che in questi casi non viene eseguito nessuno scollamento e si tratta di una trazione pura e semplice della cute (non dei piani muscolofasciali sottostanti)...e perciò il risultato non può essere "straordinario". Recentemente, è stata introdotta una tecnica di fissaggio alla fascia temporale anche per i barb-wires, aprendo quindi la porta anche ad un loro utilizzo più serio da parte dei Chirurghi Plastici. Si noti comunque che questa tecnica va praticata in ambiente sterile idoneo, non certo sul lettino del dermatologo!

Come già detto, la offerta è varia e bisogna soltanto parlarne..bisogna sempre che il paziente spieghi al chirurgo plastico che cosa desidera, ed il medico presenterà le diverse opzioni. Si potranno usare i fili barb-wire (mai usare, ovviamente, dei barb-wire che siano non riassorbibili!!) per un mini-lifting, .....oppure eseguire un vero lifting parziale di alcune aree del viso con i metodi di sospensione tipo "Endotine" ["ribbon", "trans-bleph", "forehead", "midface ST", "midface B", che sono invece un validissimo sistema di sospensione, che usiamo spesso, e che però richiedono di essere posizionati (guarda un po' !) dopo un ampio scollamento chirurgico], .... oppure programmare un lifting più importante....ma senza dimenticare mai il botox !


Informativa sul trattamento dei dati personali degli utenti del sito web Artt. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (nel seguito anche “GDPR”) 
 
Perché questo avviso
 
Dr. Erri Cippini (nel seguito anche “Azienda” o “Titolare”) è impegnata nel rispetto e nella protezione della tua privacy e desidera che ti senta sicuro sia durante la semplice navigazione del sito sia nel caso in cui decida di registrarti fornendoci i tuoi dati personali per usufruire dei servizi resi disponibili ai propri Utenti e/o Clienti. In questa pagina Azienda intende fornire alcune informazioni sul trattamento dei dati personali relativi agli utenti che visitano o consultano il sito web accessibile per via telematica a partire dall’ indirizzo https://www.daysurgeryclinic.it (il “Sito”). L'informativa è resa solo per il sito web di Azienda e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link (per i quali si rinvia alle rispettive informative/policies in tema privacy). La riproduzione od utilizzo di pagine, materiali ed informazioni contenuti all'interno del Sito, con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non è consentita senza il preventivo consenso scritto di Azienda. È consentita la copia e/o la stampa per uso esclusivamente personale e non commerciale (per richieste e chiarimenti contattare Azienda ai recapiti sotto indicati). Altri usi dei contenuti, servizi e delle informazioni presenti su questo sito non sono consentiti.
 
Relativamente ai contenuti offerti ed alle informazioni fornite, Azienda farà in modo di mantenere i contenuti del Sito ragionevolmente aggiornati e rivisti, senza offrire alcuna garanzia sull'adeguatezza, esattezza o completezza delle informazioni fornite declinando esplicitamente ogni responsabilità per eventuali errori d'omissione nelle informazioni fornite nel Sito.
 
Origine - Dati di navigazione
 
Azienda informa che i dati personali da te forniti ed acquisiti contestualmente alla richiesta d’informazioni e/o contatto, registrazione al sito ed utilizzo dei servizi mediante smartphone o qualunque altro strumento impiegato per accedere ad Internet, nonché i dati necessari all'erogazione di tali servizi, ivi compresi i dati di navigazione e i dati utilizzati per l’eventuale acquisto dei prodotti e servizi offerti da Azienda ma anche i soli dati c.d. di “navigazione” del sito da parte degli Utenti, saranno trattati nel rispetto della normativa applicabile. I sistemi informatici e le procedure software utilizzate per il funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso della rete Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti navigatori. In questa categoria di dati rientrano gli "indirizzi IP" o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server web, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server web (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo ed all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllare il corretto funzionamento del sito web di Azienda. Si evidenzia che i predetti dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito di Azienda o ad altri siti ad esso connessi o collegati: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di pochi giorni.
 
Origine - Dati forniti dall’utente
 
Azienda raccoglie, conserva ed elabora i tuoi dati personali allo scopo di fornire i prodotti e servizi offerti sul Sito, ovvero per obblighi di Legge. Relativamente ad alcuni specifici Servizi, Prodotti, Promozioni, ecc. Azienda potrà trattare i tuoi dati anche per scopi commerciali. In tali casi, verrà richiesto un consenso specifico, separato, facoltativo e sempre revocabile con le modalità e ai recapiti nel seguito indicati.
 
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati nell'apposita sezione del Sito Web, nonché la compilazione di questionari (es. form), la comunicazione tramite chat, push notification via APP, social
 
network, call center, etc., comporta la successiva acquisizione di alcuni tuoi dati personali, inclusi quelli raccolti attraverso l’utilizzo delle App e dei servizi correlati, necessari per rispondere alle richieste. Ti segnaliamo inoltre che in occasione dell’utilizzo della connessione mobile per accedere a contenuti e servizi digitali offerti direttamente da Azienda ovvero ad opera di nostri Partner potrà essere necessario trasferire tuoi dati personali a tali terze parti. Ti evidenziamo che potresti accedere al Sito o connetterti ad aree dove potresti essere abilitato a pubblicare informazioni utilizzando blog o bacheche, comunicare con altri, ad esempio provenendo dalla pagina Azienda su Facebook®, LinkedIn®, YouTube®, ed altri siti di social network, rivedere prodotti e offerte e pubblicare commenti o contenuti. Prima di interagire con tali aree ti invitiamo a leggere attentamente le Condizioni Generali d’Utilizzo tenendo in considerazione che, in talune circostanze, le informazioni pubblicate possono essere visionate da chiunque abbia accesso ad Internet e tutte le informazioni che includi nelle tue pubblicazioni possono essere lette, raccolte ed usate da terzi.
 
Finalità del trattamento e base giuridica
 
I dati sono trattati per le finalità:
 
1) strettamente connesse e necessarie alla registrazione al sito www.Azienda.it, ai servizi e/o alle App sviluppate o rese disponibili da Azienda, alla fruizione dei relativi servizi informativi, alla gestione delle richieste di contatto o di informazioni, per l’effettuazione di acquisti di prodotti e servizi offerti attraverso il sito Azienda;
 
2) per le attività ancillari connesse alla gestione delle richieste dell’Utente/Cliente ed l’invio del riscontro che può prevedere la trasmissione di materiale promozionale; per il perfezionamento dell’ordine di acquisto dei prodotti e servizi offerti, incluso gli aspetti relativi al pagamento con carta di credito, la gestione delle spedizioni, dell’eventuale esercizio del diritto di ripensamento previsto per gli acquisti a distanza, l’aggiornamento sulla disponibilità di prodotti e servizi temporaneamente non disponibili;
 
3) correlate all'adempimento di obblighi previsti da normative comunitarie e nazionali, alla tutela dell'ordine pubblico, all'accertamento e repressione dei reati;
 
4) marketing diretto, ossia invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato o comunicazione commerciale di prodotti e/o servizi offerti da Azienda; tale attività potrà riguardare anche prodotti e servizi di Società del Gruppo Azienda ed essere eseguita mediante l’invio di materiale pubblicitario/informativo/promozionale e/o di inviti di partecipazione ad iniziative, eventi ed offerte volte a premiare gli utenti/clienti, effettuato con modalità “tradizionali” (a titolo esemplificativo posta cartacea e/o chiamate da operatore), ovvero mediante sistemi “automatizzati” di contatto (a titolo esemplificativo SMS e/o MMS, chiamate telefoniche senza l’intervento dell’operatore, e-mail, fax, applicazioni interattive), ai sensi dell’art. 130 c. 1 e 2 del D. lgs. 196/03 e s.m.i.;
 
Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti 1), 2) e 3), connessa ad una fase pre-contrattuale e/o contrattuale ovvero funzionale ad una richiesta dell’utente o prevista da una specifica previsione normativa, è obbligatorio e, in difetto, non sarà possibile ricevere le informazioni ed accedere ai servizi eventualmente richiesti; relativamente al punto 4) della presente Informativa, il consenso al trattamento dei dati da parte dell’utente/cliente è invece libero e facoltativo e sempre revocabile senza conseguenze sulla utilizzabilità dei prodotti e servizi salvo l’impossibilità per Azienda di tenere aggiornati sulle nuove iniziative o su particolari promozioni o vantaggi eventualmente disponibili gli utenti/clienti.
 
Azienda potrà inviare comunicazioni commerciali relative a prodotti e/o servizi analoghi a quelli già forniti, ai sensi della Direttiva 2002/58/UE, utilizzando le coordinate di posta elettronica, o quelle cartacee, da te indicate in tali occasioni alle quali potrai opporti con le modalità e ai recapiti nel seguito.
 
Modalità, logiche del trattamento, tempi di conservazione e misure di sicurezza
 
Il trattamento è effettuato anche con l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati ed è svolto da Azienda e/o da terzi di cui Azienda può avvalersi per memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi. Il trattamento dei dati sarà effettuato con logiche di organizzazione ed elaborazione dei tuoi dati personali, anche relativi ai log originati dall’accesso ed utilizzo dei servizi resi disponibili via web, dei prodotti e servizi fruiti correlate alle finalità sopra
 
indicate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati. I dati personali trattati verranno conservati per i tempi previsti dalla normativa nel tempo applicabile.
 
Sempre relativamente alla sicurezza dei dati, nelle sezioni del sito web predisposte per particolari servizi, dove vengono richiesti dati personali all'utente navigatore, i dati vengono crittografati tramite una tecnologia di sicurezza chiamata Secure Sockets Layer, abbreviata in SSL. La tecnologia SSL codifica le informazioni prima che queste vengano scambiate via Internet tra l'elaboratore dell'utente ed i sistemi centrali di Azienda, rendendole incomprensibili ai non autorizzati e garantendo in questo modo la riservatezza delle informazioni trasmesse; inoltre le transazioni effettuate utilizzando strumenti di pagamento elettronici sono realizzate utilizzando direttamente la piattaforma del Fornitore dei servizi di pagamento (PSP) e Azienda conserva solo il set minimo di informazioni necessario a gestire eventuali contestazioni. Proprio in riferimento agli aspetti di protezione dei dati personali l’utente/cliente è invitato, ai sensi dell’art. 33 del GDPR a segnalare a Azienda eventuali circostanze o eventi dai quali possa discendere una potenziale “violazione dei dati personali (data breach)” al fine di consentire una immediata valutazione e l’adozione di eventuali azioni volte a contrastare tale evento inviando una comunicazione a privacy@Azienda.it o contattando il Servizio Clienti. Le misure adottate da Azienda non esimono il Cliente dal prestare la necessaria attenzione all’utilizzo, ove richiesto, di password/PIN di complessità adeguata, che dovrà aggiornare periodicamente, soprattutto nel caso egli tema siano stati violati/conosciuti da terzi, nonché custodire con attenzione e rendere inaccessibili a terzi, al fine di evitarne usi impropri e non autorizzati.
 
Cookies
 
Un cookie è una breve stringa di testo che viene inviata al tuo browser e, eventualmente, salvata sul tuo computer (in alternativa sul tuo smartphone/tablet o qualunque altro strumento utilizzato per accedere ad Internet); tale invio si verifica generalmente ogni volta che visiti un sito web. Azienda utilizza i cookie per diverse finalità, allo scopo di offrirti un’esperienza digitale rapida e sicura, ad esempio, permettendoti di mantenere attiva la connessione all’area protetta durante la navigazione attraverso le pagine del sito.
 
I cookie memorizzati sul tuo terminale non possono essere utilizzati per richiamare nessun dato dal tuo hard disk, trasmettere virus informatici o identificare ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail. Ogni cookie è unico in relazione al browser e dispositivo da te utilizzati per accedere al Sito Web o utilizzare la App di Azienda. In genere, la finalità dei cookie è migliorare il funzionamento del sito web e l'esperienza dell'utente nell'utilizzo dello stesso, anche se i cookie possono essere utilizzati per inviare messaggi pubblicitari (come di seguito specificato). Per maggiori informazioni su che cosa sono i cookie e come funzionano, puoi consultare il sito web “All about cookies” http://www.allaboutcookies.org .
 
Per informazioni di dettaglio sui Cookies, si legga la pagina dedicata https://www.daysurgeryclinic.it/ITA/Cookies_Policy/legal_notice.asp
 
Ambiti di comunicazione e trasferimento dei dati.
 
Per il perseguimento delle finalità sopra indicate, Azienda potrà comunicare e far trattare, in Italia e all’estero, i dati personali degli utenti/clienti a soggetti terzi con i quali abbiamo rapporti, laddove queste terze parti forniscono servizi su nostra richiesta. Forniremo a queste terze parti solamente le informazioni necessarie a effettuare i servizi richiesti prendendo tutte le misure per tutelare i tuoi dati personali. I dati potranno essere trasferiti al di fuori dello Spazio Economico Europeo qualora ciò risulti necessario per la gestione del Suo rapporto contrattuale. In tal caso, ai soggetti destinatari dei dati saranno imposti obblighi di protezione e sicurezza equivalenti a quelli garantiti dal Titolare. Nel caso di utilizzo di servizi offerti direttamente da Partners forniremo solo i dati strettamente necessari per la loro effettuazione. In ogni caso, saranno comunicati i soli dati necessari al perseguimento degli scopi previsti e saranno applicate, ove richiesto, le garanzie applicabili ai trasferimenti di dati verso paesi terzi. Potremmo anche rendere noti i dati personali ai nostri fornitori di servizi commerciali, per ragioni di marketing, a tal fine nominati responsabili esterni del trattamento. Inoltre i dati personali potranno essere comunicati ai competenti soggetti pubblici ed autorità per esigenze di adempimento ad obblighi normativi o per l'accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito nonché comunicati a, o allocati presso, soggetti terzi (in qualità di responsabili o, ove si tratti di fornitori di servizi di comunicazione elettronica, di autonomi titolari), che prestano servizi informatici e telematici (es.: servizi di hosting, di gestione e sviluppo di siti web) e di cui Azienda si avvale per lo svolgimento di compiti ed attività di natura
 
anche tecnica ed organizzativa strumentali al funzionamento del sito web. I soggetti appartenenti alle categorie sopra riportate operano come distinti Titolari del trattamento o in qualità di Responsabili all'uopo nominati da Azienda.
 
I dati personali potranno, inoltre, essere conosciuti dai dipendenti/consulenti di Azienda che sono appositamente istruiti e nominati Incaricati del trattamento.
 
Le categorie dei destinatari ai quali i dati possono essere comunicati sono disponibili rivolgendosi a Azienda ai recapiti sotto indicati.
 
Diritti degli interessati
 
Potrà esercitare in ogni momento i diritti che Le sono riconosciuti dalla legge, tra cui quello:
 
a) di accedere ai Suoi dati personali, ottenendo evidenza delle finalità perseguite da parte del Titolare, delle categorie di dati coinvolti, dei destinatari a cui gli stessi possono essere comunicati, del periodo di conservazione applicabile, dell’esistenza di processi decisionali automatizzati;
 
b) di ottenere senza ritardo la rettifica dei dati personali inesatti che La riguardano;
 
c) di ottenere, nei casi previsti, la cancellazione dei Suoi dati;
 
d) di ottenere la limitazione del trattamento o di opporsi allo stesso, quando possibile;
 
e) di richiedere la portabilità dei dati che Lei ha fornito a Azienda, vale a dire di riceverli in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, anche per trasmettere tali dati ad un altro titolare, nei limiti e con in vincoli previsti dall’art. 20 del GDPR;
 
Inoltre, potrà proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ai sensi dell’art. 77 del GDPR.
 
Per i trattamenti di cui al punto 4) delle finalità il Cliente potrà sempre revocare il consenso ed esercitare il diritto di opposizione al marketing diretto (in forma “tradizionale” e “automatizzata”). L’opposizione, in assenza di indicazione contraria, verrà riferita tanto alle comunicazioni tradizionali quanto a quelle automatizzate.
 
Titolare del Trattamento
 
Titolare del trattamento, ai sensi dell’art. 4 del GDPR, è Dr. Erri Cippini, Via S.Gallo 182 – 25082 Botticino Sera (BS) P.IVA: 01735190173 - CF: CPPRRE55T11B157E
 
I diritti sopra indicati possono essere esercitati su richiesta dell’Interessato con le modalità rese note dal Servizio Clienti o sul sito WEB della Società ovvero utilizzando i seguenti riferimenti: Dr. Erri Cippini (cippinierri@pcert.it).
 
L'uso del Sito Web, incluso di quelli destinati a tablet e/o smartphone, da parte del Cliente e/o dell’Utente implica la piena conoscenza e accettazione del contenuto e delle eventuali indicazioni incluse in questa versione di informativa pubblicata da Azienda nel momento in cui il sito viene acceduto. Azienda informa che la presente informativa può essere modificata senza alcun preavviso e quindi ne consiglia una lettura periodica.
 
Il Titolare del trattamento
 
Dr. Erri Cippini
 
La presente informativa privacy è stata aggiornata il 25/07/2020