Interventi

Una donna si sente tale anche per la presenza della ghiandola mammaria, che esprime la sua femminilità.
Una mammella, tuttavia, può essere piccola perché poco sviluppata dalla nascita oppure perché “vuota” dopo una gravidanza o dopo un forte dimagrimento.
E’ indispensabile quindi valutare la specifica situazione della paziente, e discutere con lei il risultato da ottenere.
La soluzione prende il nome di mastoplastica additiva.

 


DOMANDE SULLA MASTOPLASTICA ADDITIVA (FAQ: Frequently Asked Questions)

1) Le protesi sono veramente sicure?   Durata delle protesi. - Enormi quantità di ricerche sono state effettuate per indagare sulla eventuale correlazione fra impianti mammari e malattie gravi nell’essere umano.  Attualmente si esclude che esista un rapporto fra protesi e cancro, così come non è stato messo in evidenza un aumento di malattie autoimmuni fra le donne che portano impianti in silicone, come invece era stato ipotizzato alcuni anni fa. Fra le numerosissime ricerche compiute, alcune sono state volute e finanziate dagli organismi governativi dei Paesi più evoluti e da prestigiose università. Tutte concordano sostanzialmente sulla sicurezza delle protesi, ma sottolineano che sono possibili complicazioni tali da rendere necessario un reintervento negli anni successivi all’inserimento della protesi.

Esami radiologici di controllo periodico. - Per quanto riguarda gli esami periodici per la prevenzione dei tumori mammari, occorre sottolineare che, mentre per l’ ecografia in genere non ci sono particolari difficoltà, la presenza della protesi, che non lascia passare i raggi X, rende più indaginosa la mammografia. Per tale ragione è necessario informare il radiologo dell’intervento subìto, in modo che metta in atto le procedure adatte a controllare in maniera comunque efficace la ghiandola mammaria. Comunque, una delle moderne tecniche di inserimento delle protesi mammarie (tecnica “Dual Plane”) permette di posizionare le protesi sotto il muscolo pettorale, lasciando la vera e propria ghiandola mammaria indenne da ogni atto chirurgico e perciò ampiamente esaminabile dal radiologo.

Allergie al silicone. - Le allergie al silicone sono rarissime ed è questa una delle ragioni per le quali viene usato questo materiale nella costruzione delle protesi. Infatti il silicone è presente in moltissimi oggetti con i quali abbiamo  contatto quotidiano, come in cosmetici, farmaci, cibi e persino nell’acqua e  nel latte che beviamo.  A questo proposito è giusto sottolineare che la quantità di silicone presente nel latte prodotto da donne con protesi è simile a quella di coloro che non hanno impianti mammari.

Le protesi sono diverse per qualità e costo. – E’ vero, le protesi sono di tipo diverso. Hanno un costo che attualmente (agosto 2009), per coppia (cioè per due protesi), va dai 600 euro ai 1800 euro, ma un tipo particolare di protesi con un rivestimento particolare in poliuretano può arrivare a 2200/2400 euro.
Il costo diverso delle protesi dipende dal tipo di gel di silicone in esse contenuto, dalla struttura della protesi (che ne determina la resistenza) e dal tipo di superficie esterna (lisca o testurizzata) oltreché, come detto, dal tipo di rivestimento.
Il medico deve eseguire più visite preparatorie prima dell’intervento di mastoplastica additiva, per informare la paziente sul tipo di protesi che il medico ha deciso di inserire. Inoltre, dopo l’intervento, è obbligatorio consegnare alla paziente il tagliando con il codice di ognuna delle protesi inserite.

2) Se l’ecografia o la mammografia segnalano una mastopatia fibrocistica posso ugualmente sottopormi all’intervento di mastoplastica additiva? 
La presenza di cisti nelle mammelle  rappresenta un reperto comunissimo, privo di significato patologico. I fibroadenomi sono molto frequenti e senza connotazioni negative, ma meritano un controllo periodico specie dopo i 40-45 anni, che dopo la mastoplastica additiva può essere eseguito con un’ecografia oppure con una mammografia, utilizzando particolari tecniche. Nel caso di mastopatia fibrocistica è conveniente inserire le protesi nel piano retromuscolare, soprattutto per facilitare le indagini diagnostiche (compreso un eventuale agoaspirato). In genere le donne portatrici di protesi sono più attente alla prevenzione, anche perchè seguite e sollecitate dal loro chirurgo.

3) Se il mio “seno” oltre che vuoto, è anche rilassato e si appoggia sul torace, posso ugualmente sottopormi a questo tipo di intervento? 
La risposta è un po’ complessa. Allo scopo di essere il più possibile sintetici e chiari sarebbe di grande aiuto disporre di disegni o fotografie che illustrano le diverse situazioni, indicando per ognuna le possibili soluzioni. A volte non è facile far capire alla paziente che con una protesi non si possono risolvere tutti i problemi delle mammelle, anche perchè spesso ha già avuto da qualcun altro “informazioni” scorrette. Il primo concetto da sottolineare è che se le mammelle si appoggiano sul torace, nella maggior parte dei casi è perchè la pelle non è in grado di sostenerle. Questo problema quindi non è solo legato allo svuotamento, ma anche all’inadeguatezza del “reggiseno cutaneo”. Di conseguenza molto spesso diviene necessario non solo riempire la mammella con una protesi, ma anche riposizionare i tessuti rilassati ed eliminare la cute in eccesso. Diventano quindi indispensabili cicatrici più ampie e di conseguenza più visibili. Soltanto il chirurgo, grazie alla sua esperienza e basandosi su precisi parametri,  potrà decidere quando la sola protesi può bastare a correggere il difetto e quando invece sia più opportuno ricorrere ad una mastopessi. Talvolta sarà possibile offrire due o più opzioni fra le quali scegliere, che si baseranno su impianti di volume più grande, con la possibilità di ridurre l’estensione delle eventuali cicatrici o viceversa.

4) Ma quanto durano veramente le protesi? 
Non è possibile dare una risposta precisa a questa domanda, perchè le variabili in gioco sono numerose. Ogni tipo di impianto ed ogni persona fa storia a sè. Certamente le ultime generazioni di protesi sono più robuste e quindi destinate a durare più a lungo dei vecchi modelli. Occorre però sottolineare che ci sono donne che portano impianti da 30 anni senza disturbi e senza evidenza di alcuna rottura, così come altre che dopo solo 3 anni sono costrette a sostituirle.  Il cambiamento della protesi di solito si effettua perchè è stata gravemente danneggiata o si è spostata o  per un’auspicata ulteriore variazione di taglia, oppure semplicemente perchè la paziente si sente più tranquilla con un nuovo impianto.

5) Il fumo può dare problemi in questo genere di interventi? 
Purtroppo il fumo determina una serie di danni all’organismo, che non sono limitati all’apparato respiratorio, ma riguardano anche il sistema cardiocircolatorio, quello nervoso, la pelle. Di conseguenza se fumiamo le condizioni generali del nostro corpo sono già in partenza meno sane del normale. Per quanto riguarda un intervento chirurgico di questo genere, in un certo senso superfluo, è ovvio che si debbano ridurre al minimo i fattori di rischio. Ogni sigaretta fumata significa vasocostrizione periferica per almeno 5 minuti. In altre parole la nicotina contenuta in ogni sigaretta determina un restringimento di quei piccoli vasi sanguigni che dovrebbero invece essere ben dilatati per portare ossigeno e nutrimento ai tessuti in via di ricostruzione e guarigione. Ovvio quindi che meno si fuma, meglio si guarisce! Sarebbe saggio non fumare affatto almeno per un mese prima e per un mese dopo l’intervento.

6) In quali occasioni gli altri possono notare che c’è qualcosa di innaturale nel mio petto?
E’ veramente difficile notare l’opera del chirurgo, a parte i casi già ricordati di eccessiva magrezza o di indurimento, oppure quando la protesi è stata collocata in un piano scorretto (tipicamente retro-ghiandolare anzichè retro-muscolare). Chi ha la protesi dietro al muscolo deve però cercare, se possibile, di evitare di contrarre i pettorali, altrimenti le protesi vengono spinte verso l’alto ed assumono un aspetto decisamente innaturale. Il tipico esempio è quando si vuole uscire dalla piscina senza utilizzare la scaletta, ma appoggiandosi con le braccia al muretto perimetrale e caricando tutto il peso del corpo su bicipiti e pettorali: così facendo ci si ritroverà con il petto sulle spalle!

7) Mettendo le protesi potrebbero venirmi delle smagliature? 
Teoricamente sì, perché la pelle è sottoposta ad uno stiramento e quindi si potrebbe ”rompere”, formando smagliature. In pratica è eccezionale vedere questa complicazione, perché quando si sceglie la dimensione della protesi il medico valuta anche l’elasticità cutanea e, di conseguenza, consiglia di usare una protesi adatta alla specifica situazione.  Anche in questo caso un minor volume comporta minori problemi!

8) Quanto tempo devo restare senza avere rapporti sessuali? 
Se non ci sono complicazioni di alcun genere, dopo circa una settimana si può riprendere l’attività sessuale, invitando però il partner ad usare  delicatezza con le mammelle appena operate, che comunque avranno le cicatrici coperte da un cerottino.

9) E’ vero che si rischia di perdere la sensibilità del capezzolo e dell’areola?  
Si, è vero, ma bisogna essere proprio sfortunati, perché l’insensibilità permanente riguarda solo lo 0,5 % delle operate, con una frequenza leggermente maggiore se si sceglie l’incisione lungo l’areola. Nella stragrande maggioranza dei casi, dopo un possibile periodo iniziale di riduzione o, talvolta, di aumento della sensibilità, tutto torna normale nel giro di pochi mesi. Se è il caso, il medico consiglierà una terapia a base di vitamina B.

10) Il mio futuro partner si può accorgere che mi sono fatta inserire degli impianti nelle mammelle? 
Se non vi sono contratture (indurimenti) e se la paziente non è eccessivamente magra, non è facile capire per i  “non addetti ai lavori” che dietro alla mammella è stata inserita una protesi, perchè la consistenza è effettivamente molto naturale. Bisogna ricordare che il gel “morbido” tradizionale rende la mammella operata più simile, alla palpazione, a quella di una donna adulta, mentre il gel “coesivo”, più denso, la avvicina di più a quella appena sbocciata di un’adolescente.

11) E’ vero che le mammelle diventano fredde con le protesi? 
La presenza di retrazione capsulare (il fenomeno che causa l’ indurimento), specie se grave, potrebbe determinare una riduzione locale dell’irrorazione sanguigna e, di conseguenza, una riduzione della temperatura della mammella. L’indurimento (la retrazione capsulare) è un fenomeno che oggi è possibile cercare di prevenire, perché esistono farmaci che hanno dimostrato una certa efficacia in questo senso: tuttavia, si tratta di un fenomeno imprevedibile perché dovuto alla risposta individuale al corpo estraneo (la protesi) e,  proprio perché “individuale”, è specifica di ogni singola donna. La retrazione capsulare può divenire più “palpabile”, ma comunque non dare problemi, nel caso il pannicolo adiposo sottocutaneo fosse troppo sottile (poco grasso).

12) Le mammelle si muoveranno in maniera naturale? 
Con il tempo le mammelle operate di solito tendono a muoversi con naturalezza, anche se ci sono delle differenze, secondo il tipo e la posizione dell’ impianto. Ad un estremo ci sono le protesi “tradizionali” in posizione retroghiandolare, già piuttosto mobili sin da subito dopo l’intervento, e all’altro le protesi “anatomiche” inserite sotto al muscolo, all’inizio decisamente più rigide.

13) Quali sono la minima e la massima età  per sottoporsi ad una mastoplastica additiva? 
Non esiste un vero e proprio limite di età per questo intervento: l’importante è che l’indicazione sia corretta,  le condizioni di salute siano idonee e la pelle sia adeguatamente elastica. E’ anche indispensabile che lo sviluppo sia presumibilmente terminato. Quindi è preferibile che siano passati almeno 6-7 anni dal primo mestruo e che le mammelle non abbiano più subìto aumenti di volume da almeno 2 anni.

14) Ci sono rischi se faccio immersioni subacquee o viaggi in aereo? 
Contrariamente a quanto riportato dalle “leggende metropolitane”, nessun problema né per l’aereo  né per le immersioni. La variazione di pressione, specie durante le immersioni profonde, potrebbe causare la formazione  transitoria  nelle protesi di bollicine, che talvolta si avvertono come un lieve gorgoglio, che sparisce spontaneamente entro un paio di giorni.

15) Si possono avere altre gravidanze e allattare dopo essersi sottoposte a mastoplastica additiva? 
Non vi è alcun dubbio che anche con impianti mammari si può procreare. Bisogna però considerare che durante la gravidanza e l’eventuale successivo allattamento il volume delle mammelle spesso aumenta in maniera cospicua. Dopo il parto e l’allattamento si assiste invece ad una sua riduzione , talvolta sino ad una vera e propria atrofia post-gravidica. E’ chiaro che queste variazioni di taglia possono determinare una diminuizione dell’elasticità cutanea, che può sfociare in un rilassamento più o meno marcato, con perdita quindi almeno parziale del buon risultato estetico conseguito con l’intervento. Naturalmente, in quei casi, il peggioramento estetico si verifica indipendentemente dalla presenza della protesi, che per certi versi ne riduce l’entità.
L’allattamento è generalmente possibile, a patto che la ghiandola fosse già in grado di funzionare prima dell’intervento. Le più recenti ricerche hanno permesso di stabilire che la quantità di silicone nel latte delle mamme portatrici di protesi è sostanzialmente uguale a quella delle mamme senza protesi. Sembra  che sia inferiore persino a quella del latte bovino di uso comune e del latte artificiale. Occorre però segnalare che l’allattamento si accompagna con discreta frequenza a mastiti, cioè ad infiammazioni/infezioni del sistema ghiandolare di produzione del latte. In tal caso è indispensabile assumere ai primi sintomi antibiotici in quantità efficace, onde evitare che tale situazione determini poi anche una contrattura della capsula periprotesica, con il conseguente indurimento delle mammelle.  

16) Quando potrò rimettere un reggiseno col ferretto o un push up? 
E’ preferibile attendere almeno un paio di mesi prima di indossare reggiseni con scheletro rigido, specie in metallo, perchè il “ferretto” poterebbe lasciare un’ impronta netta nel tessuto ancora edematoso dopo l’intervento. Questa depressione potrebbe marchiare la parte inferiore della mammella per lungo tempo. Il “push up” non deve essere usato se non dopo l’alloggiamento definitivo delle protesi, quindi almeno tre mesi dopo l’intervento, specie se sono state inserite nello spazio retromuscolare. Infatti, inizialmente è di solito necessario cercare di contrastare il muscolo, che contraendosi tenta di spingerle verso l’alto, con l’ausilio piuttosto di una fascia che comprima la parte superiore del petto.

17) Dopo quanto tempo posso tornare in palestra o fare attività fisica pesante di altro tipo? 
Per circa 2 settimane conviene astenersi completamente da ogni attività sportiva, poi è possibile riprendere gradualmente ginnastica e sport. Nel caso le protesi siano state inserite dietro al muscolo è preferibile evitare gli esercizi che riguardano braccia e parte superiore del torace per almeno 2 mesi. Ideale sarebbe poi evitare definitivamente ogni attività fisica che comporti la contrattura intensa dei muscoli pettorali, come, ad esempio, il body-building con i pesi per le braccia.

18) Dopo quanto tempo posso fare il bagno e/o la doccia? Quanto devo attendere prima di espormi al sole o fare una lampada? 
Generalmente si può fare la doccia o il bagno quando la ferita è  ben chiusa, cioè  circa 15 giorni dopo l’intervento. In tutti i casi è meglio avere prima l’autorizzazione del medico, che valuterà attentamente la situazione. Per quanto riguarda sole e lampade è preferibile aspettare almeno 6 mesi prima di esporre le cicatrici, per evitare che diventino troppo scure, specie se l’areola ha una colorazione piuttosto tenue. Viceversa è possibile esporsi agli ultravioletti anche dopo un mese indossando il reggiseno, a patto che i lividi siano spariti.

 

Informativa riguardo al trattamento dei dati personali (art. 13 Reg. UE 2016/679)
Ai fini previsti dal Regolamento UE n. 679/2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, si informa che questo sito web (www.daysurgeryclinic.it) raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Tali Dati Personali saranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa prevista dal premesso Regolamento nel rispetto dei diritti ed obblighi conseguenti.
 
Titolare del Trattamento dei Dati
Il titolare del trattamento è Day Surgery Clinic Dott. Erri CIPPINI, Chirurgo Plastico ECFMG certified | Via Spalto San Marco n°1/A 25121 Brescia tel. e fax: +39 030 3758502 | tel.-cellulare studio: +39 339 5496222 | Partita IVA: 01735190173
Indirizzo email del Titolare: cippinierri@pcert.it
 
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questo sito web, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, nome, email e varie tipologie di Dati.
Dettagli completi su ciascuna tipologia di dati raccolti sono forniti nelle sezioni dedicate di questa privacy policy o mediante specifici testi informativi visualizzati prima della raccolta dei dati stessi.
I Dati Personali possono essere liberamente forniti dall’Utente o, nel caso di Dati di Utilizzo, raccolti automaticamente durante l’uso di questo sito web.
Se non diversamente specificato, tutti i Dati richiesti da questo sito web sono obbligatori. Se l’Utente rifiuta di comunicarli, potrebbe essere impossibile per questo sito web fornire il Servizio. Nei casi in cui questo sito web indichi alcuni Dati come facoltativi, gli Utenti sono liberi di astenersi dal comunicare tali Dati, senza che ciò abbia alcuna conseguenza sulla disponibilità del Servizio o sulla sua operatività.
Gli Utenti che dovessero avere dubbi su quali Dati siano obbligatori, sono incoraggiati a contattare il Titolare.
L’eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questo sito web o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questo sito web, ove non diversamente precisato, ha la finalità di fornire il Servizio richiesto dall’Utente, oltre alle ulteriori finalità descritte nel presente documento e nella Cookie Policy.
L’Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi ottenuti, pubblicati o condivisi mediante questo sito web e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
 
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare adotta le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati altri soggetti coinvolti nell’organizzazione di questo sito web (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Base giuridica del trattamento
Il Titolare tratta Dati Personali relativi all’Utente in caso sussista una delle seguenti condizioni:
• l’Utente ha prestato il consenso per una o più finalità specifiche;
• il trattamento è necessario all’esecuzione di un contratto con l’Utente e/o all’esecuzione di misure precontrattuali;
• il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare;
• il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o per l’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare;
• il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del Titolare o di terzi.
E’ comunque sempre possibile richiedere al Titolare di chiarire la concreta base giuridica di ciascun trattamento ed in particolare di specificare se il trattamento sia basato sulla legge, previsto da un contratto o necessario per concludere un contratto.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
I Dati Personali dell’Utente potrebbero essere trasferiti in un paese diverso da quello in cui l’Utente si trova,. Per ottenere ulteriori informazioni sul luogo del trattamento l’Utente può fare riferimento alla sezione relativa ai dettagli sul trattamento dei Dati Personali.
L’Utente ha diritto a ottenere informazioni in merito alla base giuridica del trasferimento di Dati al di fuori dell’Unione Europea o ad un’organizzazione internazionale di diritto internazionale pubblico o costituita da due o più paesi, come ad esempio l’ONU, nonché in merito alle misure di sicurezza adottate dal Titolare per proteggere i Dati.
Qualora abbia luogo uno dei trasferimenti appena descritti, l’Utente può fare riferimento alle rispettive sezioni di questo documento o chiedere informazioni al Titolare contattandolo agli estremi riportati in apertura.
Periodo di conservazione
I Dati sono trattati e conservati per il tempo richiesto dalle finalità per le quali sono stati raccolti.
Pertanto:
• I Dati Personali raccolti per scopi collegati all’esecuzione di un contratto tra il Titolare e l’Utente saranno trattenuti sino a quando sia completata l’esecuzione di tale contratto.
• I Dati Personali raccolti per finalità riconducibili all’interesse legittimo del Titolare saranno trattenuti sino al soddisfacimento di tale interesse. L’Utente può ottenere ulteriori informazioni in merito all’interesse legittimo perseguito dal Titolare nelle relative sezioni di questo documento o contattando il Titolare.
Quando il trattamento è basato sul consenso dell’Utente, il Titolare può conservare i Dati Personali più a lungo sino a quando detto consenso non venga revocato. Inoltre il Titolare potrebbe essere obbligato a conservare i Dati Personali per un periodo più lungo in ottemperanza ad un obbligo di legge o per ordine di un’autorità.
La conservazione dei dati personali forniti avverrà per tutto il tempo strettamente necessario e comunque la conservazione dei dati sarà per dieci anni come previsto dal Codice Civile;
Al termine del periodo di conservazioni i Dati Personali saranno cancellati. Pertanto, allo spirare di tale termine il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei Dati non potranno più essere esercitati.
 
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri Servizi, così come per le seguenti finalità: Statistica, Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Contattare l’Utente e Hosting ed infrastruttura backend.
Per ottenere ulteriori informazioni dettagliate sulle finalità del trattamento e sui Dati Personali concretamente rilevanti per ciascuna finalità, l’Utente può fare riferimento alle relative sezioni di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
• Contattare l’Utente
Modulo di contatto (questo sito web)
L’Utente, compilando con i propri Dati il modulo di contatto, acconsente al loro utilizzo per rispondere alle richieste di informazioni, di preventivo, o di qualunque altra natura indicata dall’intestazione del modulo.
Dati Personali raccolti: email, nome, cognome, indirizzo, città, cap, provincia, telefono ed oggetto della richiesta.
• Area Riservata
Utilizziamo i tuoi dati personali al fine di offrire contenuti dedicati tramite l'area riservata accessibile con userid e password.
Dati Personali raccolti: nome, cognome, email
 
 
• Hosting ed infrastruttura backend
Questo tipo di servizi ha la funzione di ospitare Dati e file che permettono a questo sito web di funzionare, ne consentono la distribuzione e mettono a disposizione un’infrastruttura pronta all’uso per erogare specifiche funzionalità di questo sito web.
Alcuni di questi servizi funzionano attraverso server dislocati geograficamente in luoghi differenti, rendendo difficile la determinazione del luogo esatto in cui vengono conservati i Dati Personali. 
SMARTWEBSITE è una piattaforma web con servizio di hosting fornito da Stefana Web & Innovation di Stefana Stefano
Dati Personali raccolti: Dati di utilizzo e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio.
Luogo del trattamento: Italia, Francia - Privacy Policy
• Statistica
I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente.
Google Analytics (Google Inc.)
Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questo sito web, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.
Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: Stati Uniti – Privacy PolicyOpt Out. Soggetto aderente al Privacy Shield.
• Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Questo tipo di servizi permette di visualizzare contenuti ospitati su piattaforme esterne direttamente dalle pagine di questo sito web e di interagire con essi.
Nel caso in cui sia installato un servizio di questo tipo, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.
Widget Video YouTube (Google Inc.)
YouTube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine.
Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: Stati Uniti – Privacy Policy. Soggetto aderente al Privacy Shield..
 
Diritti dell’Utente
Gli Utenti possono esercitare determinati diritti con riferimento ai Dati trattati dal Titolare.
In particolare, l’Utente ha il diritto di:
• revocare il consenso in ogni momento. L’Utente può revocare il consenso al trattamento dei propri Dati Personali precedentemente espresso. (art 7 par.3 Regolamento UE n. 2016/679)
• opporsi al trattamento dei propri Dati. L’Utente può opporsi al trattamento dei propri Dati quando esso avviene su una base giuridica diversa dal consenso. Ulteriori dettagli sul diritto di opposizione sono indicati nella sezione sottostante. (art 21 Regolamento UE n. 2016/679)
• accedere ai propri Dati. L’Utente ha diritto ad ottenere informazioni sui Dati trattati dal Titolare, su determinati aspetti del trattamento ed a ricevere una copia dei Dati trattati. (art 15 Regolamento UE n. 2016/679)
• verificare e chiedere la rettificazione. L’Utente può verificare la correttezza dei propri Dati e richiederne l’aggiornamento o la correzione. 
(art 16 Regolamento UE n. 2016/679)
• ottenere la limitazione del trattamento. Quando ricorrono determinate condizioni, l’Utente può richiedere la limitazione del trattamento dei propri Dati. In tal caso il Titolare non tratterà i Dati per alcun altro scopo se non la loro conservazione. (art 18 Regolamento UE n. 2016/679)
• ottenere la cancellazione o rimozione dei propri Dati Personali. Quando ricorrono determinate condizioni, l’Utente può richiedere la cancellazione dei propri Dati da parte del Titolare.
 (art 17 Regolamento UE n. 2016/679)
• ricevere i propri Dati o farli trasferire ad altro titolare (portabilità). L’Utente ha diritto di ricevere i propri Dati in formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico e, ove tecnicamente fattibile, di ottenerne il trasferimento senza ostacoli ad un altro titolare. Questa disposizione è applicabile quando i Dati sono trattati con strumenti automatizzati ed il trattamento è basato sul consenso dell’Utente, su un contratto di cui l’Utente è parte o su misure contrattuali ad esso connesse. (art 20 Regolamento UE n. 2016/679)
• proporre reclamo. L’Utente può proporre un reclamo all’autorità di controllo della protezione dei dati personali competente o agire in sede giudiziale. (art 51 Regolamento UE n. 2016/679)
Dettagli sul diritto di opposizione
Quando i Dati Personali sono trattati nell’interesse pubblico, nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare oppure per perseguire un interesse legittimo del Titolare, gli Utenti hanno diritto ad opporsi al trattamento per motivi connessi alla loro situazione particolare.
Si fa presente agli Utenti che, ove i loro Dati fossero trattati con finalità di marketing diretto, possono opporsi al trattamento senza fornire alcuna motivazione. Per scoprire se il Titolare tratti dati con finalità di marketing diretto gli Utenti possono fare riferimento alle rispettive sezioni di questo documento.
Come esercitare i diritti
L’esercizio dei premessi diritti può essere esercitato mediante comunicazione scritta da inviare a mezzo PEC o lettera raccomandata a/r all’indirizzo del Titolare del Trattamento dei dati. Le richieste sono depositate a titolo gratuito e evase dal Titolare nel più breve tempo possibile, in ogni caso entro un mese.
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi preparatorie alla sua eventuale instaurazione per la difesa da abusi nell’utilizzo di questo sito web o dei Servizi connessi da parte dell’Utente.
L’Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere obbligato a rivelare i Dati per ordine delle autorità pubbliche.
Informative specifiche
Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questo sito web potrebbe fornire all’Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti Servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questo sito web e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Ulteriori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando gli estremi di contatto.
Risposta alle richieste „Do Not Track”
Questo sito web non supporta le richieste “Do Not Track”.
Per scoprire se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportino, l’Utente è invitato a consultare le rispettive privacy policy.
Link a siti di terze parti
Questo sito contiene link ad altri siti web le cui disposizioni per la privacy potrebbero differire dalle presenti. Se si inviano Dati Personali a uno di tali siti, i dati dell’Utente saranno trattati come da privacy policy in vigore per tali siti. Consigliamo di leggere attentamente le informazioni sulla privacy di ogni sito web visitato.
Minori
Non intendiamo chiedere o raccogliere Dati Personali a persone minori di 18 anni. I minori di 18 anni sono tenuti a non inserire informazioni su questo sito web e a non utilizzare i nostri servizi. Chiunque ritenga che un proprio figlio minore di anni 18 abbia inserito Dati Personali può contattare il Titolare del trattamento richiedendo la cancellazione dei Dati Personali
Modifiche a questa privacy policy
Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone informazione agli Utenti su questa pagina e, se possibile, su questo sito web nonché, qualora tecnicamente e legalmente fattibile, inviando una notifica agli Utenti attraverso uno degli estremi di contatto di cui è in possesso il Titolare . Si prega dunque di consultare regolarmente questa pagina, facendo riferimento alla data di ultima modifica indicata in fondo.
Qualora le modifiche interessino trattamenti la cui base giuridica è il consenso, il Titolare provvederà a raccogliere nuovamente il consenso dell’Utente, se necessario.
 
Definizioni e riferimenti legali
Dati Personali (o Dati)
Costituisce dato personale qualunque informazione che, direttamente o indirettamente, anche in collegamento con qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale, renda identificata o identificabile una persona fisica.
Dati di Utilizzo
Sono le informazioni raccolte automaticamente attraverso questo sito web (anche da applicazioni di parti terze integrate in questo sito web), tra cui: gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dall’Utente che si connette con questo sito web, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nell’inoltrare la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta dal server (buon fine, errore, ecc.) il paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all’itinerario seguito all’interno dell’Applicazione, con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate, ai parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’Utente.
Utente
L’individuo che utilizza questo sito web che, salvo ove diversamente specificato, coincide con l’Interessato.
Interessato
La persona fisica cui si riferiscono i Dati Personali.
Responsabile del Trattamento (o Responsabile)
La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente che tratta dati personali per conto del Titolare, secondo quanto esposto nella presente privacy policy.
Titolare del Trattamento (o Titolare)
La persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali e gli strumenti adottati, ivi comprese le misure di sicurezza relative al funzionamento ed alla fruizione di questo sito web. Il Titolare del Trattamento, salvo quanto diversamente specificato, è il titolare di questo sito web.
Questo sito web
Lo strumento hardware o software mediante il quale sono raccolti e trattati i Dati Personali degli Utenti.
Servizio
Il Servizio fornito da questo sito web così come definito nei relativi termini (se presenti) su questo sito/applicazione.
Unione Europea (o UE)
Salvo ove diversamente specificato, ogni riferimento all’Unione Europea contenuto in questo documento si intende esteso a tutti gli attuali stati membri dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo.
Cookie
Piccola porzione di dati conservata all’interno del dispositivo dell’Utente.
________________________________________
Riferimenti legali
La presente informativa privacy è redatta sulla base di molteplici ordinamenti legislativi, inclusi gli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679.
Ove non diversamente specificato, questa informativa privacy riguarda esclusivamente questo sito web.